Andrea Buda

                                                                                

andrea

ANDREA BUDA (Siracusa, 26 marzo 1952 – Siracusa, 1 marzo 2016)

E'  stato micologo di fama nazionale, fondatore e presidente dell'Associazione Micologica Bresadola (AMB) - Gruppo di Siracusa.

La sua lunga attività di studio e ricerca inizia nel 1980, quando si avvicina al mondo dell'associazionismo micologico unendosi al Gruppo di Piacenza. Qualche anno dopo, tornato in Sicilia, si iscrive al Gruppo di Catania e comincia a focalizzare il suo interesse sui funghi delle zone iblee, ponendo le fondamenta di una corposa esperienza che lo renderà personalità di spicco del settore. Nel 1988 scommette sulla propria città natale e fonda l'Associazione Micologica Bresadola - Gruppo di Siracusa, che presiederà pressoché ininterrottamente fino alla sua scomparsa. Nello stesso anno entra a far parte del Comitato Scientifico Nazionale dell'AMB ed avvia il censimento delle specie fungine dell'area iblea. Nel 2003 consegue l'attestato di Micologo ai sensi di legge.

Il suo impegno naturalistico, scientifico e civile lo porta in più occasioni a collaborare con le istituzioni locali, provinciali e regionali.            
Dal 1997 al 2010, in regime di convenzione con l'Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa, è responsabile per il controllo, la prevenzione e la diagnosi delle intossicazioni da funghi.             
Figura tra i promotori della Legge Regionale Siciliana che regolamenta il rilascio del tesserino per la raccolta dei funghi epigei e, successivamente, ricopre le cariche di direttore e docente dei corsi per il conseguimento del tesserino organizzati dal suo Gruppo di Siracusa, dalla Provincia, dai comuni di Buccheri, Floridia, Melilli e Sortino e dall’Associazione Fungaioli Siciliani in svariati comuni etnei. Collabora con l'Unione Micologica Italiana operando nuovamente come direttore e docente dei corsi di formazione per il rilascio dell'attestato di Micologo attivati in Sicilia. 
È stato inoltre docente nei corsi di approfondimento micologico per i funzionari dell’ispettorato micologico dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Catania e per quelli dell'Ispettorato Ripartimentale delle Foreste di Siracusa. Nel 2010 ha organizzato e presieduto l’Assemblea Nazionale dei Delegati A.M.B. che si è tenuta a Siracusa.

Parallelamente all'attività di docenza e formazione, continua quella di divulgazione e ricerca. Partecipa a convegni, seminari e comitati scientifici nazionali ed internazionali, interviene su riviste e libri specializzati  con articoli sui funghi iblei e nel 2011 pubblica il suo primo volume: I Funghi degli Iblei.                                                          
Nel corso dell'attività ultraventennale della sua Associazione, organizza nel siracusano trentotto mostre micologiche, sedici delle quali ospitate nel comune di Buccheri, con il quale ha sempre coltivato un rapporto privilegiato.                
E proprio nel buccherese fa la scoperta scientifica che lo ha reso noto anche tra gli studiosi internazionali. Presso il bosco di Santa Maria, reperisce infatti nel 2003 per la prima volta al mondo una nuova specie fungina. Nel 2012, dopo quasi un decennio di studi e indagini biomolecolari, la scoperta è confermata e ufficialmente riconosciuta dalla comunità scientifica mondiale: il Leucopaxillus agrippinae (Buda, Consiglio, Setti & Vizzini 2012) viene inserito nel MycoBank, database globale dell'International Mycological Association.        
La scoperta, dedicata alla moglie Agrippina che sempre lo ha sostenuto nei suoi studi micologici, è stata oggetto di svariate pubblicazioni nonché protagonista particolare nel secondo volume della sua opera :

I Funghi degli Iblei , terminato alla fine del 2015, ma pubblicato postumo nell’ottobre del 2017.

Alla sua memoria, alla sua amicizia ed alla sua opera scientifica i “suoi” soci hanno dedicato il Gruppo AMB di Siracusa che, dal mese di Maggio 2016, porta il suo nome: Associazione Micologica Bresadola Gruppo “A. Buda” Siracusa.